SPECIALIZZAZIONI

INGENIUM POR FESR- Il nuovo fondo per le imprese innovative
Promozione e sostegno all'utilizzo di strumenti innovativi di gestione finanziaria nelle Pmi - Attività II.1.3

A CHI SI RIVOLGE
Il fondo di capitale di rischio, sostenuto con l'Attività II.1.3 del Por Fesr 2007-2013, è finanziato con 14 milioni di euro per favorire lo start up di imprese innovative – in particolare di quelle operanti in settori ad alta tecnologia, nate da spin off accademici, di ricerca e aziendali – e per sostenere le strategie di sviluppo e di investimento delle imprese nella direzione dell'innovazione.

COME FUNZIONA
Il fondo potrà intervenire su tutto il territorio regionale e prevede una compartecipazione pubblico/privata, secondo le misure di partecipazione compatibili con la Comunicazione (2006/ C194/02) che stabilisce gli "Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato destinati a promuovere gli investimenti in capitale di rischio nelle piccole e medie imprese". Il fondo è caratterizzato da una gestione orientata al profitto e svolta secondo criteri commerciali e di mercato. Sostiene cioè le strategie di sviluppo e investimento delle imprese che garantiscano buone marginalità e prospettive di crescita.

COSA FINANZIA
Il fondo è destinato esclusivamente agli investimenti in capitale di rischio nelle prime fasi di vita dell'impresa (early stage, nelle forme del seed financing e dello start up financing) e a investimenti per supportare la crescita e l'implementazione di programmi di sviluppo di imprese già esistenti (expansion). Ogni singola tranche di investimento effettuata dal fondo non può superare, per la quota messa a disposizione dalla Regione, l'importo massimo di 1 milione di euro per Pmi destinataria, su un periodo di 12 mesi.

CHI PUÒ ACCEDERE
Le imprese partecipate dal fondo regionale dovranno essere esclusivamente piccole e medie imprese, con localizzazione produttiva in Emilia-Romagna. Per quanto riguarda le start up, il fondo interviene prioritariamente in imprese operanti nei settori di:
• biotecnologie, farmaceutica, chimica organica
• nanotecnologie, nuovi materiali, chimica fine;
• meccanica di precisione, strumenti di misura e controllo, sensoristica, biomedicale, elettromedicale;
• informatica e telematica, tecnologie digitali, audiovisivo;
• tecnologie per le energie rinnovabili, il risparmio energetico, l'ambiente.
Per quanto riguarda invece le operazioni di expansion financing, destinate cioè a supportare la crescita e lo sviluppo di imprese già esistenti, le aziende partecipate dovranno appartenere ai settori di attività economica elencati nella Sezione C della classificazione ATECO 2007. Restano in ogni caso escluse dal Fondo le imprese operanti nei settori della costruzione navale, del carbone e dell'acciaio, quelle che operano su mercati regolamentati e le imprese in difficoltà (ai sensi della definizione di cui agli Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato 2004/c 244/02).

Dott. Stefano Ventura
ventura@assprof.eu
Tel. 051.347951 - Fax 051.6368285

 

ASSOCIAZIONE PROFESSIONALE MANZINI E VENTURA
Dottori Commercialisti - Revisori Contabili
Via Paolo Costa, 16 - 40137 Bologna
P.IVA 02971861204
Powered by RataTech Design